Innovazione Tecnologica: quanto costa ad un’azienda

Innovazione Tecnologica: quanto costa ad un’azienda

Non intraprendere il percorso dell’innovazione tecnologica significa perdita di fatturato. Precisamente una diminuzione delle entrate pari al 18% (fonte RicohCensuswide).

Col passare del tempo diventa cruciale per le aziende un continuo ammodernamento tecnologico, sia in termini di infrastrutture sia in termini di formazione.
Ma quanto costa ad un’azienda l’innovazione tecnologica?

Il continuo sviluppo tecnologico richiede, che si voglia o meno, un corrispettivo adattamento graduale da parte delle aziende.
Un’azienda che non si porta al passo coi tempi (o che tarda troppo nel farlo) rischia di ritrovarsi con un pugno di mosche.

Sebbene i costi di adattamento potrebbero essere elevati, vale la pena considerarli come un investimento.
È infatti un dato di fatto che le aziende con le migliori installazioni sono anche quelle che aumentano esponenzialmente gli incassi. Questo accade perché i corretti impianti, se utilizzati nel modo giusto, possono condurre ad un’elevato aumento della produttività.

Inoltre un’innovazione tecnologica di un certo livello attira anche figure professionali più qualificate.

I pericoli di una scarsa innovazione tecnologica aziendale

I pericoli ai quali un’azienda va in contro restando indietro con lo sviluppo delle sue infrastrutture sono molteplici.

  1. I sistemi di telecomunicazione. Un’azienda dotata di vecchie installazioni risentirà incredibilmente dal punto di vista operazionale. Tutte le azioni connesse alla comunicazione in azienda e fuori azienda verranno brutalmente compromesse. Una rete LAN lenta e antiquata influenza negativamente la stabilità comunicativa aziendale. Oggigiorno, tutte le informazioni vengono trasmesse per via digitale.
  2. I sistemi di sicurezza. Un’installazione di videosorveglianza moderna garantisce una sicurezza incredibilmente superiore rispetto ad un sistema di anche solo 5 anni fa.

Possiamo dire che delle infrastrutture vecchie e superate penalizzano sotto tutti gli aspetti: produttività, sicurezza e comunicazione aziendale.

Su cosa investire maggiormente

Ma dove si rende necessario investire maggiormente?
Ecco una classifica dei settori dove si rende necessario l’adattamento ai sistemi odierni:

  1. Al primo posto ci sarebbero i sistemi telecomunicativi. È importantissimo avere a disposizione una rete LAN efficiente e con un cablaggio strutturato fatto a regola d’arte.
    Una buona rete locale (Local Area Network) consente una perfetta sincronia nella ricezione e nella trasmissione delle informazioni. Non è infatti accettabile una rete nella quale si hanno lunghi ritardi e continui blocchi per via di cablaggi improvvisati e sistemi di bassa qualità.
  2. Un altro comparto nel quale è necessario investire è sicuramente quello hardware. Per hardware ci si riferisce sostanzialmente alle postazioni desktop dei vari impiegati.
    Non possiamo fornire computer di fascia bassa e pretendere che la produttività salga a dismisura. È necessario fornire dei sistemi consoni alle prestazioni pronosticate e consentire ai lavoratori di svolgere i loro incarichi lontani dallo stress del computer.
  3. Anche i software sono importanti per il buon funzionamento della catena produttiva. Al giorno d’oggi abbiamo dei software che consentono di svolgere il lavoro che prima era invece svolto da due o tre impiegati.

Vale la pena investire in programmi ed algoritmi di ultima generazione, al fine di risparmiare un domani sulla mano d’opera. Tutte queste infrastrutture molto spesso sono difficili da mettere insieme e da reperire. È per questa ragione che esiste l’outsourcing. Aziende come il Gruppo Floris, che sul loro sito www.gruppofloris.eu offrono soluzioni tutto compreso per la buona riuscita del vostro progetto di innovazione e digitalizzazione tecnologica aziendale.

La dura lotta alla tecnologia

“La complessità di un microcircuito, misurata tramite il numero di transistor per chip, raddoppia ogni 18 mesi (quadruplica ogni 3 anni).”
La prima legge di Moore.
Che cosa significa? Significa che l’innovazione tecnologica è inevitabilmente rapida e non aspetta nessuno.

Infine come innovazione aziendale tecnologica si ricorda l’importanza di avere un sito web che non faccia scappare i nostri clienti ma bensì li accolga e li aiuti a risolvere i loro problemi.

È necessario adattarsi quanto prima a questa continua rivoluzione dei sistemi e delle infrastrutture per essere sicuri di poter mantenere la propria posizione nel mercato. Non bisogna aspettare il momento giusto semplicemente perché, molto probabilmente, vi sarà già passato davanti.

Leggi anche: Microsoft Excel: il software più potente per la contabilità 

Ivano Vangone