Coronavirus e Smart Working: consumi e risparmi luce e gas

Coronavirus e Smart Working: consumi e risparmi luce e gas

La diffusione del Coronavirus registrata in queste ultime settimane in Italia ha portato alla chiusura di scuole e Università (sino al prossimo 3 aprile nelle zone più colpite dal contagio) e ad una riduzione delle attività lavorativa con un ricorso maggiore allo smart working ed allo smart learning. 
Trascorrere più tempo in casa comporta un aumento dei consumi energetici e, quindi, dei costi per le famiglie italiane. Il nuovo studio di SosTariffe.it ha stimato il risparmio ottenibile scegliendo di passare ad una tariffa del mercato libero. 

Per ridurre il numero di contagi da Coronavirus, tra le soluzioni più efficaci troviamo il ricorso allo smart working ed allo smart learning (una soluzione quasi obbligatoria dopo la chiusura di scuole e Università). Sfruttare la connessione di casa per lavorare e studiare è un’ottima soluzione per limitare i contatti con l’esterno e ridurre la diffusione del Coronavirus.

Passare più tempo in casa comporta, in ogni caso, un incremento dei consumi di elettricità e gas naturale con conseguenze dirette sulle bollette di luce e gas per i prossimi mesi. Il nuovo studio di SosTariffe.it, analizzando l’attuale situazione del mercato energetico, ha evidenziato i margini di risparmio per le famiglie che scelgono le  migliori tariffe del Mercato Libero. Tra gli interventi scelti dalle famiglie italiane, relativi ad azioni volte al risparmio sui consumi energetici, rientrano quelli relativi all’efficientamento energetico. Tra le opzioni proposte a favore del risparmio energetico, il fotovoltaico risulta essere la scelta più sicura e migliore per produrre energia autonomamente e tagliare le spese in bolletta, nonché ridurre l’impatto ambientale.
Oggi puoi attivare il Fotovoltaico beneficiando dell’Ecobonus 110%. L’Ecobonus 110% è la più potente agevolazione fiscale che  permette di efficientare la propria abitazione a Costo Zero, rendendola energeticamente indipendente.
Il credito fiscale generato, può essere portato in detrazione IRPEF (in 5 quote annuali di pari importo) ed è  corrispondente al valore complessivo dei lavori effettuati  oppure può essere ceduto e inoltrato direttamente sul proprio conto bancario, con pochissime limitazioni. Questo è sicuramente il momento migliore
per efficientare la propria casa sfruttando l’Energia Rinnovabile, pulita e a Costo Zero. Abbandonando definitivamente le tradizionali fonti energetiche per le utenze.

I profili di consumo analizzati

Per il suo studio, SosTariffe.it ha considerato tre profili di consumo differenti (single, coppie e famiglie) che presentano caratteristiche ben precise per quanto riguarda il consumo complessivo di luce e gas in casa. Per ogni profilo di consumo è stata poi stimata la spesa annua per le utenze considerando i costi di luce e gas del mercato tutelato a marzo 2020.

I dati raccolti confermano che un single spende in media 260 Euro all’anno per la luce e 353 Euro all’anno per il gas. La spesa complessiva per questo profilo di consumo risulta, quindi, pari a 613 Euro all’anno. Per quanto riguarda le coppie, invece, il consumo di elettricità arriva, in media, sino a 358 Euro mentre per il gas naturale si arriva a 1.046 Euro.

Le famiglie, come prevedibile, registrano spese maggiori. In media, una famiglia con forniture attive nel mercato tutelato spende in totale 1.647 Euro con 550 Euro per l’energia elettrica e 1.097 Euro per il gas naturale.

La tabella qui di seguito riassume i risultati ottenuti dallo studio di SosTariffe.it sugli effetti di smart working e smart learning e sulle possibilità di risparmio per le famiglie italiane.

Gli aumenti previsti con lo smart working causa Coronavirus

Di solito, tra il tempo necessario per gli spostamenti e l’effettivo orario di lavoro, si spendono circa 10 ore al giorno fuori di casa. Durante un giorno feriale, non vengono utilizzati i principali elettrodomestici e non si utilizza il gas per riscaldare casa o per cucinare. Anche gli studenti passano molte ore fuori casa, a scuola o in facoltà.

Anche durante il Coronavirus, grazie allo smart working e allo smart learning è possibile mantenere alta la produttività delle aziende e garantire l’accesso agli studi a tutti gli studenti al netto però di un impatto sulle spese mensili ed, in particolare, per quanto riguarda luce e gas. I dati stimati da SosTariffe.it confermano un netto incremento dei consumi.

Per i single si registra un aumento del 29,6% sulla luce e del 22,1% sul gas  mentre per le coppie si prevede un aumento del 21,8% sulla luce e del 22,2% sul gas. Le famiglie devono fare i conti con un aumento stimato dei consumi del 32,4% sull’energia elettrica e del 31,9% sul gas.

Risparmi da 66 e 130 euro sulla luce con il mercato libero

Il confronto tra le tariffe attualmente disponibili sul mercato libero dell’energia e le tariffe del mercato tutelato conferma che, per contenere i costi, è necessario passare al mercato libero sia con la fornitura di energia elettrica che con quella di gas naturale. In questi casi, il risparmio per chi sceglie le migliori offerte disponibili è davvero considerevole.

L’analisi di SosTariffe.it conferma che i single potrebbero risparmiare 67 Euro sulla bolletta dell’energia elettrica, scegliendo la migliore tariffa del momento del mercato libero. Per le coppie, invece, il risparmio potrebbe arrivare sino a 66 Euro mentre per le famiglie il vantaggio rappresentato dal mercato libero cresce sino a 130 Euro.

Risparmi da 50 e 265 euro sul gas con il mercato libero

Sul gas i margini di risparmio sono ancora maggiori. Un single, infatti, può risparmiare 50 Euro in meno attivando la migliore tariffa gas del momento mentre una coppia può ottenere un risparmio complessivo pari a 137 Euro. Come prevedibile, le famiglie possono massimizzare i vantaggi ottenendo un risparmio massimo di 265 Euro.

Complessivamente, quindi, chi sceglie di passare dal mercato tutelato al mercato libero con entrambe le forniture energetiche otterrà un risparmio notevole. Il profilo di consumo dei single può ridurre le spese di 117 Euro mentre per le coppie il risparmio è di 203 Euro. Per le famiglie, infine, è possibile risparmiare circa 395 Euro.

App e comparatore per trovare la tariffa più conveniente

Come fare ad individuare le migliori offerte luce e gas del momento con il Coronavirus?
Considerando le tante proposte del mercato libero, non è facile individuare in autonomia l’opzione più vantaggiosa da attivare per dare un taglio netto alle bollette di luce e gas e risparmiare sino diverse decine di Euro al mese.

La strada migliore per scegliere le tariffe più convenienti è rappresentata dalla comparazione online. Tramite lo strumento di comparazione di SosTariffe.it, accessibile cliccando sul box qui di sotto, è possibile individuare facilmente l’offerta luce e l’offerta gas più vantaggiosa. Inserendo il proprio consumo annuo (oppure stimandolo tramite un apposito tool di calcolo di facilissimo utilizzo), in pochi minuti si individueranno le offerte più vantaggiose da attivare per risparmiare sulle bollette energetiche.

Da notare, inoltre, che è possibile effettuare la comparazione delle offerte anche tramite smartphone grazie all’applicazione SosTariffe.it. L’app riprende tutte le funzioni del comparatore online ed è scaricabile gratuitamente su smartphone e tablet Android e su iPhone e iPad.

Quando questo triste capitolo della nostra storia sarà terminato ci sarà tanto da recuperare. Infatti iniziano ad essere numerose le iniziative post-lockdown volte a farci recuperare il tempo che ci è stato rubato dal Covid-19.

Leggi anche: Smart Working: 10 cose da sapere

Fonte: Sostariffe.it

Ivano Vangone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *